Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


cilline autunnali
Racconto di Lorenzo Viani

Campagna d'autunno


Era autunno. Le colline rosseggiavano come alte fiamme per le selve di castagni che infoltivano le loro groppe; la pigra terra pareva dormisse sotto una coperta leggera di foglie.
Sulle aie le donne sfogliavano il granoturco giallo.
Gli uomini risciacquavano, al pozzo colmo d'acqua chiara, i cesti usati per la vendemmia.
Un odore frizzante di vino nuovo, come profumo di violette, si spandeva per l'aria.
Questo profumo rende il vino più dolce al palato - disse Beppe bevendo un bicchiere di vino spillatò da una botticella.
Il sole era calato dietro le pinete verdi e le erbe alte, timide, si erano tinte di giallo.
Le foglie secche si erano fermate sui rami: gli alberi sembavano attendere, pazientemente, che il vento li spogliasse e concedesse loro il lungo riposo dell'inverno.. Anche il canto degli uccelli si era spento sulle cime degli alberi.

Commenti

Potrebbero interessarti