Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Paola Zeppieri
Senza te ... (Anche a mia figlia)
Senza te...
(Anche a  mia figlia)
Senza te, io.
Senza te non respiro;
o respiro
ma priva di quell'aria benedetta
che mi taglia dentro la vita di un tempo.

Non rido che per te,
un giorno e poi un altro
e poi...
Che esista io
non è  importante,
perché è l'esistenza  che trascina via.
In un bagliore improvvisamente corto,
perché così lungo da portarci un niente,
gli anni passano.

Senza accorgermi di mia mamma
che rughe solcano un viso
dal quale io son nata.
Ma tu sei lì, sempre lì
ed io non parlo che per te!
Nel tuo pensiero mi affanno
e mi rendo conto che sei lì...

Ma perché ?
Maledetta la giovinezza
che va rimpianta,
benedetta la giovinezza
che va rimorsa.
E non  chiedo senza te
che per il tuo spavento
e smarrimento nella mia assenza.

E per quel tuo scoprirti
e mia spasmodica ricerca silenziosa.
Un altro giorno tramonta
e domani chissà come sarai.
...
Come negli anni puliti della felicità
che dovrebbero appartenerci almeno per sempre.