Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Morti bianche di Mauro Patorno

Poesia di Mauro Patorno
Morti Bianche

C'è un piatto coperto
ormai freddo, in cucina.
Lei fissa con l'anima vuota
il suo bimbo che gioca.
Muti, al cantiere,

si piange un compagno.

Luigi si torce le mani,
non riesce a guardarla.
Ha gli occhi bagnati
e la bocca riarsa.

Dicono "Basta coi morti
al lavoro!". Nessuno gli crede.

Sul bordo del letto, seduta,
si piega all'immenso dolore.
Poi dal nulla, leggera,
riaffiora alla mente una nenia.

Mauro Patorno - 2007