Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 Poesia di Domenico Marras  
Micetto e Padroncino

Carissimo Micetto,

perché così mi guardi?

Un pezzo te l'ho dato!

Ti ho fatto assaggiare anche

un pezzo di ricotta.

Per vivere da ricco

bisognava nascere

in una casa ricca:

la ti avrebbero dato

sì, pezzi di ricotta

e pezzetti di pane,

ma anche lische di pesce

e altri piccoli avanzi.

E poi, caro Micetto,

perché non cacci i topi,

come la buonanima

di tua made faceva,

come fan tutti i gatti

degni di tale nome,

anziché stare giorno

e notte a far le fusa

ed a sognar gattine?

Sai, tanti ce ne sono

che potresti vivere

da signore, da ricco,

e pure sdebitarti,

invitandomi a cena.