Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


primo_giorno_di_scuola

Poesia per il primo giorno di scuola
di Luigi Pirandello

Sveglia
Guizzò la prima rondine dal nido
sotto la mia grondaia,
vibrando al cielo il breve acuto strido;
e già ne trillan cento in frotta gaia.
Filan gli aerei stridi; intanto pare
che nei tetti vicini,
salterellando, col lor ciangugliare
bezzichin l'aria i passeri vicini.
Giù, nel cortile, ostinasi un galletto
nel suo verso arrochito.
Zitto, signor Dovere, ho già capito:
è l'ora, è l'ora di lasciare il letto.

Commenti

Potrebbero interessarti