Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Virgilio
Veglia Invernale


E c'è in inverno chi protrae la veglia
seduto fino a tardi alla lucerna;
e aguzza, con la lama di un coltello,
la punta di una fiaccola. Al suo fianco
la sposa va cantando per lenire
la lunga sua fatica e, col telaio,
che ronza petulante, ordisce fili.
La sposa canta e, dolce, una bevanda
di mosto va cuocendo sulla fiamma.
La pentola borbotta: ed ella terge,
con foglie, il moto che trabocca.

Commenti

Potrebbero interessarti