Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia Festa della mamma
di Giuseppe Garibaldi
Mia madre

Nelle circostanze più terribili
della mia vita, quando l'oceano ruggiva sotto
la carena, contro i fianchi della mia nave,
sollevata come un sughero; quando le palle
fischiavano alle mie orecchie e piovevano a
me d'intorno fitte come la gragnola, io vedevo
sempre mia madre inginocchiata, immersa e
nella preghiera, ai piedi dell'Altissimo.
Ed in me, quello che trasfondeva quel coraggio,
di cui anch'io rimanevo stupito, era la convinzione
che non poteva cogliermi alcuna disgrazia,
mentre una così santa donna,
un tale angelo pregava per me.

Leggi le Poesie per la Festa della mamma

Commenti

Potrebbero interessarti