Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

cullabimbo

Poesia per la Festa della mamma 
di Arpalice Cuman Pertile

La culla vuota

C'era una culla con un bambino
piccolo, piccolo, un bambolino.
Treppete, treppete, la culla andava;
treppete, treppete, mamma cantava.
Ma il bambinello grande divenne
ed ecco allora quello che avvenne.
Sempre diceva: - Più non ci sto! 
Un bel lettino mamma comprò.
Il letto capitò e disse: -Addio
cullina; vattene che il posto è mio! 
Pianse la culla; nella soffitta
fu abbandonata, misera,
afflitta.
Tacita e vuota sempre pensava
più non godeva, né si ninnava.
Quando una notte, con lieve scossa,
treppete, treppete... si sente mossa.
Che mai succede? C'è un buon tepore...
Un peso morbido... qualche rumore...
Non è più vuota, no, la cullina, 
ha tre gattini con la mammina! 
Dormono i piccoli, chiusi gli occhietti, 
tenero il pelo, belli i musetti. 
Buona la madre veglia su lor;
la culla mormora: -
Che 
dolce amor.

Leggi le Poesie per la Festa della mamma

Commenti

Potrebbero interessarti