Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia Festa della mamma
di M. D'Arco - G. Doglio
Il fratellino

Da quando lui è arrivato
Il caos in casa è Incominciato.
Aiuto: strilla! Corri: Il succhiotto!
Piange: che vuole? Sarà Inzuppato
quel fagottlno tutto sdentato!
Presto: Il bagnetto, Il talco borato!
Ma che frignone: piange per otto!
Vorrà la pappa. Ecco per te
c'è qui la pappa, mio piccolo re.
La pappa no. Vorrà dormire.
Silenzio!!! Paolo, devi obbedire:
niente trenino, niente pompieri.
Se tu ci provi sono guai seri.
Ma che si crede quel coso lì?
È un rompiscatole o giù di lì.
Sai che mi arrabbio, piccolo coso,
ranocchio pelato, brutto moccioso!
Ma già la mamma m'ha preso in braccio.
Mi ninna, coccola, mi soffia un bacio:
Paolino caro, mio bambino... 
con lei sorrido al fratellino.

Leggi le Poesie per la Festa della mamma

Commenti

Potrebbero interessarti