Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

mammabambino
Poesia di Francesco Sisca

Mamma, perché l'hai fatto?

È notte fonda 
ed io non dormo 
per cercare qualcosa 
che ho smarrito. 

Momenti di sospiri pensosi, 
di quiete visioni 
che mi vengono incontro 
palpitanti d'amore antico. 

Fanciulli con le tasche sfondate 
tra i campi fioriti 
a gridare di felicità, 
giocando a perdifiato.

Gioia infantile 
che sa di vita 
d'amore materno 
che non uccide in grembo 
le proprie creature. 

Ahimè, dove sono i bimbi
uccisi prima di nascere?
Mamma, mamma,
perché l' hai fatto?

Volevo giocare anch' io a perdifiato
come gli altri fanciulli,
ma il mio tempo
è passato presto,
senza la luce di un' alba.

Mamma,
nelle notti insonni
non odi il mio lamento?
Non vedi il sangue
del mio dolore?

Non avverti dentro di te
il mio corpicino lacerato?
Nel tuo tacere pensieroso
c'è il dramma
della mia morte crudele.

Mamma, mamma,
perché l' hai fatto?

Leggi le Poesie per la Festa della mamma

Commenti

Potrebbero interessarti