Login

Pin It

Poesia di Giuseppe Artale
Bella donna cogli occhiali

Non per temprar l'altrui crescente ardore
su gli usa costei nevi addensate,
ma per ferir da più lontano un core
rinforza col cristal le luci amate.

Se co' riflessi il sol nutre il calore,
questa, per più fervide l'occhiate,
l'oppon due vetri, acciò che'l suo folgòre
vibri, in vece di rai, vampe adirate.

Ella, quasi Archimede, arder noi vuole,
chè sa che cagionò fiamme e ferètri
per diafan vie passando il sole;

o i petti tutti acciò ferire impetri,
ed a gli strali suoi cor non s'invole,
vie più scaltra d'Amor, benda ha di vetri.


Pin It

Commenti