Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

albero
Poesia di N. Lafortuna

L'albero

L'autunno mi spoglia e mi lascia;
l'inverno di freddo mi fascia;
di candida neve m'ammanta;
col vento, la ninna mi canta.
Poi giunge col tiepido sole
e con le soavi viole
la bella, genti l primavera,
che porta una veste leggera,
ornata di vaghi colori.
Mi bacia e mi copre di fiori;
di fiori e di foglie, e gli uccelli,
mi cantano i canti più belli.
Poi viene, di messi abbondante,
l'estate, dal sole smagliante,
in grembo m'accoglie e, con cura,
in frutti i miei fiori matura.

Commenti

Potrebbero interessarti