Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

la-radice-di-un-albero
Poesia di C. Jacobelli
La radice

Chiusa nel buio della terra nera:
dorme ed attende ignota una radice:
attende che un tepore in superfice;
annunci che è tornata primavera,
Ecco, serpeggia un fremito: un vigore
per le barbe la scuote e la rincuora;
per tutta la natura è questa l'ora
di risorgere al sole e al buon calore.
Succhian le barbe il limo della terra:
un germoglio si forma e verso il cielo
tende, spinge, s'insinua e rompe il velo
di muschio che d'intorno lo rinserra.
Uno stelo che porta un bottoncino
dal germoglio s'innalza e cresce ancora
tutto irrorato nella prima aurora:
lo bacia il sole e nasce un fiorellino.

Commenti

Potrebbero interessarti