Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di N. P. Modista 
Meriggio

Stende i rami protettori
madre quercia; l'ombra spande
lì sull'aia, e la frescura.
Spira il vento e fa stormire
rami e foglie... Temperata
da quel soffio è la calura.
Un pispiglio, un cinguettio,
un sussurro... appena un fiato
di un'alata creatura.
Presso il muro una fontana
segna il tempo con la goccia
lenta... uguale incrinatura
nel silenzio circostante.
Nel gran sole meridiano
sonnolenta è la' natura.

Commenti

Potrebbero interessarti