Login

Poesia di Diego Valeri - L'Estate

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Diego Valeri 
L'Estate

Rosse vampe leggere
tra nuvole nere
per il profondo turchino...
Su l'immoto silenzio della campagna
frana improvviso il temporale,
rotola, rotola, precipita giù.

Un grandinare di fogliette morte
su le mie mani...
Un'altra e un'altra: tutta una cascata
fragorosa s'abbatte
sopra la mia casetta di verdura:
la mortella si storce e si dibatte
nelle strette della paura. .
Uno scoppio secco;
ed ecco,
tutto il cielo s'annera di spavento.
Cade il vento.
Le cicale non cantano più.


Leggi le poesie sull'estate

Commenti

Potrebbero interessarti