Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Primo Maggio festa del lavoro
Poesia di Pietro Mastri 
La falce

Falce, sei bella,
quando, nell'ore
calde di giugno
splendi nel pugno
del mietitore.
Prona la terra
ride col sole
in un sonoro
fremito d'oro.
L'uomo l'afferra,
per sé la vuole:
e con la manca
gli steli abbranca
d'oro, siccome
ciuffi di chiome;
con l'altra mano
te vibra. E' un lampo
che fende il grano
da campo a campo
che guizza e va.







Commenti

Potrebbero interessarti