Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

mare
Poesia pugliese -
di Francesco Bardicchia -
Terra di Puglia -


Terra ti Puglia mia stesa a lu mari,
gialla ti cranu e rossa ti cirasi
senza pritesi, povara ti frasi'
quanta suffrenza siècuti a mparari.
Cuàcìni a la sulagna ti li casi.
Niti t'acieddi a l'irmici. Tulari.
Fatia ti terra. Pàsctini. Rusari.
E cuculieddi a li littèri spasi.
Terra ti Puglia mia quanti virduri
tu ti Lu Capu a Lu Spironi tiessi
sott'a La Murgia arsata ti lu soli.
Ti li marini apierti quant'adduri
ti làtaca a iumara, ntra li miessi,
la notti sempri toci ti paroli.

 



Traduzione
Terra di Puglia mia protesa nel mare / gialla di grano e rossa di ciliege. / senza pretese, povera di frasi / quanta sofferenza continui ad imparare. / Calcine al calore delle case.
/ Nidi d'uccelli agli embrici. Tela;" / Lavori della terra. Vigneti. Rosari.) / Piccoli fichi
sulle stuoie ad essiccare. / Terra di Puglia mia, che varietà di verdi / dal Capo di S.
Maria di Leuca al Gargano tu intrecci / ai piedi delle Murge assolate. / Dalle marine
aperte, quanti odori / su te getta a fiumare, fra le messi, / la notte sempre dolce di parole.

Potrebbero interessarti