Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


Poesia dialettale della Puglia -
di Silvano Spadaccino
-
File - File -
da Il cammino senza speranza, « Nuovo Canzoniere Italiano »,


È il crepuscolo. File di braccianti tornano ai paesi con i carri lungo strade che sembrano interminabili a questi uomini sfiniti da una giornata di fatica. Il ritmo della poesia, che è il testo di una canzone, vuole rendere la stanchezza e la lentezza di un viaggio estenuante che è anche il malinconico cammino verso un domani che non promette di essere migliore dell'oggi.

 


Poesia dialettale della Puglia -
di Silvano Spadaccino
-
File - File -
File
de carre mute e lente
quand' 'a luce s'arritira.
File
de ombre longhe e stanche
ind' 'a sera
arse d' 'o jurne.
File
de polvere de tratture
chedoi rote hanne segnete.
File
de ucchje che ind' 'o ciele
n'arrecòrdene 'na nuvola
ind'all'aria ferma.
Ajere
a 'a festa de 'a Madonna
hanne dette parole pe' 'n'anne
in precessione.
File
de aguarde strascinète
sopr' 'e prete d' 'a via nova.
File
de brazze appese
e zappe all'errijète
inda 'nu cammine che nun vocia pe' 'a
speranza.


Traduzione Italiano
File

di carri muti e lenti
quando la luce si ritira.
File
di ombre lunghe e stanche
nella sera
bruciate dal giorno.
File
di polvere nel sentiero
che due ruote hanno segnato.
File
di occhi che nel cielo
non ricordano una nuvola
nell' aria ferma.
Ieri
alla festa della Madonna
hanno detto parole per un anno
in processione.
File
di sguardi trascinati
sulle pietre della via maestra.
File
di braccia appese
e zappe sulle spalle
in un cammino che non ha voce per la speranza.

Commenti

Potrebbero interessarti