Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vittoria Aganoor Pompilj -
Gli stornelli del poeta

Saggio maestro,

per rocce e forre, al sole e sotto gli astri,

io col volere le mie forze addestro;

né il piede ho avvezzo

alle rupi ove saltan le camozze

per sostare asolando al primo rezzo.

Predica agli egri

di coglier con la man tremula e magra

sol dell'aiuole i boccioletti integri;

tu certo ignori

che sui baratri e non per i sentieri

facili de la valle io cerco i fiori.

Non la segreta

pace dei casolari e non l'ingrato

ozio, ma il rischio e i turbini il poeta

ama; né sgombra

cerca la via di sassi e rovi; ha membra

di combattente, e per seguire un’ombra,

per inseguire

un sogno, un'orma, un suon che lo innamora,

affrontare egli sa gli scherni e l’ire

del volgo, i roghi

divampanti, le ingorde ugne dei draghi,

e fin l'etica vostra, o pedagoghi!

Potrebbero interessarti