Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Un giorno di pioggia d'autunno

Già s'annuncia l'autunno
col vento impetuoso che cede
il suo livore ai rami dei platani
in fuga lungo il viale.
Le prime tiepide gocce in rivoli
d'acqua bussano alle porte
dei nidi, sprizzando iridi di luce.
Gode la terra per l'antica arsura,
s'incava in buche e canali dove
l'acqua ristagna appena,
poi salta schizza innaffia
e s'impennacchia.
Impazzano le nuvole: al tramonto
s'aprono lenzuoli d'azzurro a coprire
nembi e cumuli bianchi perché
come bimbi non soffrano il freddo.
Dalla finestra guarda pallida e leggera
il fanciullo la prima stella che in cielo
porta la sera.