Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Sperde già l'autunno


Sperde già l'autunno i suoi profumi,

all'orecchio giungono tonfi,

pesanti e tristi, di maturi frutti

segno di una vita che fugge.

Antiche sere di Lincino

dai lumi accesi e dalle sciabole

di luce delle prime vetture

che solcavano sentieri in lontananza.

Forse solo ora m'accorgo

che la vita è già passata,

vissuta bene sì, gonfia di ricordi,

senza pene amare, ma solo in sogno

su scale malmesse trepidanti

levate nella luce opaca e silenziosa

su muri desolati solitari

coperti d'erbe dal selvaggio aroma

aperti al vento del tramonto

che vela i volti e gli occhi

di chi ci amò e ci visse accanto.