Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Sera a Fiumicino

Che spasmo di colori
così tenero così dolente
ha il cielo della sera
che senza un lamento precipita!
Sul molo sbarca l'odore del pesce:
lontano, all'imbocco del porto,
tra rossastri riverberi
fumica il faro.
La mia gioia di un istante
è tutta segnata sul tuo viso,
s'inluna rapido come l'argenteo
guizzo di un pesce il nostro sogno.