Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

barca
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Una barca

"Non lasciarmi solo - dicevo - vedo
che la notte non è cresciuta abbastanza".
Attendemmo insieme il tramonto di Venere
dietro il colle quell'unica sera di primavera.
Tramontarono gli anni.
Ora sto solo sul molo di questo porticciolo
come un vecchio pescatore ansioso
che scruta l'orizzonte in attesa di non so qual
peschereccio carico di preda.
Ma non sono un pescatore, sono un povero
uomo, un sognatore, forse,
che attende una barca partita per lidi lontani,
che non farà più ritorno.
Un sognatore con lo sguardo triste
perso nel vuoto, mentre il sole si piega
a baciare le nubi e annega nell'immenso mare.