Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Tu, nobile mar Jonio

Tu, nobile mar Jonio

ti offrivi solo di lontano

al mio sguardo acuto

di fanciullo e serbavi

alla gioia di altri

la tua azzurrità traversata

da ali bianche di gabbiani.

Ma io nella mente me la figuravo

e udivo perfino il rullio

delle barche che ti solcavano, 

il tonfo degli umidi remi

che il pescatore affondava

nelle tue acque, spingendo al largo

il suo piccolo scafo calafatato

di fresco con la scritta ben augurante

di una divinità dell'Olimpo.

Quel che scovavo allora 

nella mia fantasia, dietro i vetri

della finestra, se lo mangiò

il vento tempestoso del Tempo:

nostalgie, amori, sogni...

barlumi di perduta giovinezza!