Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Colle
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

Sul colle dei sogni

Salivamo a piccoli passi
sul colle dei sogni,
l'erba strisciava sui nostri piedi
mentre la luce si ritirava
tra le querce.
Dalla valle giungeva un continuo
free free free, che friggendo l'aria
vomitava trucioli affilati
come coltelli.
Bam bum bam, batteva un martello
sul ferro tenace e ribelle.
Brr brr brr, la punta elicoidale
del trapano, scintillando, mordeva
una lunga trave di metallo.
Musica di rumori, raccolti
da un violino e piegati
in armoniose note che trafiggevano
il buio e il nostro cuore pestavano.