Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Sonno

Sonno della morte

pesante come piombo

dei piombi di Venezia,

sonno incarcerato

che non sa di vertigini,

lieve sta sul cuscino

del vuoto dei secoli

futuri che non conoscerò,

morbide metamorfosi

dell'essere che per caso 

cadde in un giorno

in un'ora di una stagione

a cercare l'identità,

filamento invisibile

della tela della vita.

Potrebbero interessarti