Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

desolazione
Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Siccità

Si scioglie ancora
la sera, senza vento
né pioggia.
E i nostri fiumi sono pietre,
infette le nostre acque
di antiche rovine
riemerse sui greti!
Dite ai pendenti rami
delle betulle assetate,
alle fronde dei salici
senza più lacrime,
di cogliere le nubi,
di soffiare i venti.
Ha il cuore disseccato la terra
come gli esseri che l'abitano
e che hanno dimenticato
l'amore.
Che la pioggia sperata
infranga i nostri odi
e risciacqui le nostre colpe!

Commenti

Potrebbero interessarti