Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ombre
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Quando il vento del sud

Quando il vento del sud
punge il viso e tra i capelli
dilaga, una vertigine t'assale
e senza respiro lascia la tua
ombra sui sassi, murata.
Poi lentamente muovi i tuoi
passi, sciogli i pensieri
di eterno esiliato in sogni
concreti, stabili e sicuri.
Non cerchi che l'azzurro
del cielo al di qua del profondo
oscuro blu dell'interminabile
spazio, orrendamente infinito.
Non vuoi che cogliere l'oggetto
nella sua reale materia, senza
cornice di leggerezza e fantasia,
senza chiodi, di soli assi di legno,
come la madia ciociara che dorme
fuori servizio nella tua casa.
Ecco ritrovi quel giusto attrito
che frena l'anima e drena l'immagine
che uccide l'oggetto e vi si sostituisce.
E odi il canto della primavera e, goccia
a goccia, odi il pianto di un'arsa
fontana d'acqua.