Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Nessuno può vedere Dio

Plumbeo a sera il cielo,
greve e senza stelle,
ti svegli e sventagli il gran calore
della notte estiva piena d'afa.
Ti smuore dentro ogni ricordo
ora che nella casa assonnata
di Ostia si affaccia l'alba.
Tra poche ore al sole brillerà
questo specchio di mare.
Quanta silenziosa quiete si riversa
in te al pensiero che la gran parte
di spazio se ne è andata
e la vita si è ristretta.
Quanta silenziosa quiete: gravide
di verità sono le parole "Nessuno può
vedere Dio senza morire!"