Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/poesia-di-vincenzo-fiaschitello-mi-scende-in-bocca-una-stella.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL3BvZXNpYS1kaS12aW5jZW56by1maWFzY2hpdGVsbG8tbWktc2NlbmRlLWluLWJvY2NhLXVuYS1zdGVsbGEuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    stelle
    Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

    Mi scende in bocca una stella

    Quando in solitudine mi sorprendo
    a pronunciare il tuo nome guardando
    lo stellato cielo estivo,
    mi scende in bocca una stella
    che sa di fresca rugiada.
    Come diverso è il sentiero che tu percorri,
    che io percorro!
    Disegnàti nel bosco più fitto o tra siepi
    di giardini, più non si incontrano
    come un tempo i nostri passi,
    né si fermano innanzi alla stessa scorza
    del platano su cui forse brilla ancora
    una data e un cuore.
    Pure nei tuoi occhi tuttora
    indugia quella fede che sempre
    ci ha tenuti uniti anche nell'oscurità,
    pur senza certezza di un dove.

    Commenti

    Potrebbero interessarti