Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Meriggio novembrino

Oggi, meriggio novembrino,
il cielo ha un pigro sole.
Nell'attenuata luce di San Martino,
concavo riverbero,
da lontane balze scendono
voci trilli e gridi.
Uno spasimo d'ombra s'avanza
dal folto del roveto.
Ora, verso sera, a goccia a goccia
distilla il giorno
la sua oscurità per il perfetto ritorno
della notte che nel silenzio germoglia.
Un fremito nei nidi
su un albero inclinato contro
il baratro di una oscura cava,
uno zirlo soffocato, un brusio,
poi più niente.
E le stelle nel cielo brillano
indifferenti: fitto resta il mistero,
neanche a loro potrò chiedere
di rivelarmi il segreto del vivere!

Potrebbero interessarti