Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Lo specchio


Quando la voce comune
narra per certo che sull'orlo
estremo del nostro tempo
la vita vedremo agglutinata
intera e lucida,io credo
che la morte ci offra
uno specchio che a guardarci
dentro si possano numerare
ad una ad una lacrime e gioie
come le stelle dell'infinito
cielo nelle notti estive
in riva ai mari del sud dove
nel tempo della giovinezza
ancora s'udiva il lamento
d'amore d'Alfeo per l'effimera
fuga di Aretusa.
Per un tempo breve
la nostra orma senza lacrime
dorma tra i vivi che lasciamo
nei loro passi liberi e lievi
mai di sogni privi.
L'alba della vita
il loro giorno avvinghia
e scuote per l'oblio dei morti.