Poesia di Vincenzo Fiaschitello - Le stelle del Sud

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Le stelle del Sud

Come grandine picchia

il ricordo di te sul vetro

della mia memoria.

Vieni soffio di aurora,

spira e allontana le ultime

stelle della notte, circoncidi

i sogni affinché receda

il caos dal mio animo.

Come un pensiero svanisce

il nostro esistere di allora;

entro il tuo cuore gravido

di speranze si spense quel

sole d'autunno, i cui rossi

bagliori ti travolsero gli sciolti

capelli sulla candida nuca.

Certo è che ormai moriremo

senza vedere le stelle del Sud

e presto saremo appena un'ombra

dell'ombra del tempo.

Commenti

Potrebbero interessarti