Poesia di Vincenzo Fiaschitello - La gita al mare
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
La gita al mare

Poiché ho già da tempo riparato

il buco nella tasca del mio cuore

da dove a lungo scivolarono via

i ricordi dell'adolescenza,

mi viene in mente la gita al mare

con un amico, quando ci costrinsero

a tornare a piedi con sul volto

il rossore del nostro scacco

al vento di scirocco.

Una vergogna senza pari

all'apparire in lontananza dei fari

delle macchine, e noi pronti

ad acciambellarci dietro i muri

a secco o tra gli ulivi fiancheggianti

la strada per non farci scoprire 

come pezzenti.

Altri restarono lì sulla spiaggia

a contare le stelle del firmamento,

a cantare a squarciagola.

                                                                   a  Franco Castello

Potrebbero interessarti