Poesia di Vincenzo Fiaschitello - La carta nautica
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
La carta nautica

È la carta nautica

dell'ultimo tratto di mare

la tua tenerezza.

La solitudine, 

che certi mattini d'autunno

senza gloria cerco,

la memoria aguzza:

sto tra le palme della flora 

della mia città allora vergine

di genti straniere.

La bottega di Tinè, il cartolaio,

mandava odore di carta

fresca di inchiostro sulla quale,

fanciullo, leggevo già

le storie di Tex e di Sciuscià.

Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti