Poesia di Vincenzo Fiaschitello - L'aroma dell'assenza di qualcosa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
L'aroma dell'assenza di qualcosa

Gemme splendenti la luce 

donava all'azzurro del mare

nella sua bonaccia vespertina, 

ma non potemmo mai coglierne alcuna.

Lo sguardo svicola verso un orizzonte

smozzicato di colline gibbose

che hanno ulivi centenari e salici

dai rami verdeggianti fino a terra.

Sento l'aroma dell'assenza di qualcosa

e l'anima bagnata farsi sempre

più stretta. Di tutto quel che un tempo

amai nella mia terra, non resta 

che la lieve melodia delle canne

del Tellaro mosse dal vento d'autunno.