Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Io cerco il lontano

So che i nostri nomi

sono scritti sulla foglia

che il vento d'autunno

mulina nell'aria. Ma tu foglia

non dimenticare i nostri

cuori e portali lontano

dove il silenzio è musica, 

dove gli angeli sorridono beati.

Io cerco il lontano,

la profondità, l'abisso.

Oh, interrogare l'infinito!

Mi disperdo in qualcosa

che nessuno mai ha potuto

avvicinare: l'inaccessibile,

il vuoto, il niente!

In esso una sola certezza, 

la certezza della presenza

della parola che grida

la propria inquietudine,

l'assenza di ogni piccolo

granello del mondo che è stato

e che sarà.

Potrebbero interessarti