Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Il sorriso

Io una bocca ricordo che possedeva
il sorriso della luna quel giorno
che s'aprì il balcone di una fiorita casa.
T'accingevi a esporre la tua femminile
grazia lungo la passeggiata del barocco corso.
Un sogno troppo presto tramontato,
un vento che la memoria fa tremare
come per le perdute cose!
Ora di vetro è il tuo sguardo, di lucido
marmo il tuo antico sorriso.
Dietro il cancello sgangherato nell'orto
abbandonato due ragazzini cercano
tra l'alta erba il pallone sfuggito
all'agile gioco di gambe.
L'angolo della casa che ha ringhiere
e divelte stecche di persiane è ormai
l'inviolabile territorio marcato
dal continuo lurido piscio dei cani.