Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

giorno dei morti
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

Il silenzio dei morti

Ha ruggito il cielo per tutto
il giorno come un leone
sopra il piccolo cimitero.
Mandano nell'aria un colorato
colore di morte i fiori dimenticati
in un angolo buio. Arde il vento
che bussa alle porte di marmo
che serrano voi morti.
Risponde un'eco esile come il filo
di tungsteno della minuscola
lampada che palpita tutta la notte.
Così profondo è il vosro sonno
sottratti alle gioie della vita, al sole,
ai silenzi del bosco, al rumore
della pioggia, alla dolcezza della musica!
Mia sera, non ancora notte, dammi
una luna piena, dammi la vertigine
di infinite stelle cucite sulla tela
del firmamento, dammi il lieve vento
che apre le finestre del cuore
e lentamente guidami alla quiete
della memoria, al silenzio dei morti.

Potrebbero interessarti