Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Il ricordo di te


Brancola nella memoria,sommersa
da mille sogni,il ricordo di te.
Se tu sapessi quale profonda inquietudine
mette in petto il vuoto soffio del vento
nei caldi giorni d'estate e come risuona
scorrendo sopra il mare.
Sulla terra,sgretolata dalla calura,
ogni cosa è arsa dalla sete,
tra i rami del mandorlo
solo la cicala fa vibrare il suo canto.
La vita è una zampillante costante
di scelte,potature del nostro io,
del nostro difficile vivere.
Una selva di alberi mossi dal vento
si sbracciano e allontanandosi
disperatamente si agitano
e par che dicano:- Perché
non hai voluto me? mi hai per sempre
perduto,non saprai più quello
che ti avrei fatto conoscere e amare,
non lo saprai mai!-
Ma ora non c'è più tempo,riprendiamo
il cammino che ci è dato in questo
scorcio di ondulata durata senza vana
lacerazione dell'anima.