Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

calzolaio
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Gelosia

Con la punta delle lesina
forava la suola
e, passando l'ago, sfilava
una lettera dell'alfabeto.
L'altro con prontezza
doveva rispondere con una parola
e alla fine formare una frase.
E punto dopo punto,
il compare con sorriso malizioso
conclude:- Giorno verrà che la bacerò!-
- Chi?- ribatte il calzolaio.
Altri due punti ancora e, fatalmente,
al primo con "T" e al secondo con "M",
ecco che quello aggiunge: - Tua moglie! -
E verso il malcapitato volarono
scarpe martello e deschetto.