Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/poesia-di-vincenzo-fiaschitello-con-frammenti-di-piccole-gioie.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL3BvZXNpYS1kaS12aW5jZW56by1maWFzY2hpdGVsbG8tY29uLWZyYW1tZW50aS1kaS1waWNjb2xlLWdpb2llLmh0bWw=
    it-IT
    Poesia di Vincenzo Fiaschitello - Con frammenti di piccole gioie
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Vincenzo Fiaschitello
    Con frammenti di piccole gioie 

    Con frammenti di piccole gioie,

    con lune di silenzi, l'infanzia 

    se n'è volata via.

    Nella nube dell'oblio si è chiusa:

    non temete, amici della nuova

    generazione, non tenterò di riprenderla.

    Non voglio vivere due volte, ho già

    scritto il mio testamento. Vi lascio

    il sole, lo stesso che mio padre mi lasciò.

    Vi lascio le stelle e la luna che mia madre

    volle mettermi accanto alla cuna,

    il giorno che mi partorì. Vi lascio in dono

    l'acqua del mio paese, con cui le donne

    impastarono per anni un pane tanto buono:

    era dolce e cristallina allora, mi dispiace

    se ora l'abbiamo resa amara!

    Sperate solo nelle stelle e nella luna,

    quelle sono ancora intatte per vostra fortuna.

    Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

    Commenti

    Potrebbero interessarti