Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/poesia-di-vincenzo-fiaschitello-clienti-di-una-vita.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL3BvZXNpYS1kaS12aW5jZW56by1maWFzY2hpdGVsbG8tY2xpZW50aS1kaS11bmEtdml0YS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    notte tramonto
    Poesia di Vincenzo Fiaschitello  
    Clienti di una vita

    Finché siamo clienti
    di una vita che ci dà sempre
    ragione, non ci mancano gioie
    e sereni orizzonti.
    Ma quando viene il tempo
    che il negozio di vita si accinge
    a chiudere, per non riaprire più,
    allora non c'è astuzia che basti,
    non c'è volontà, ferma e insistente,
    di restare, tutto si scolla e viene giù,
    brano a brano, il nostro essere corporeo.
    Sulla pianura della nostra anima
    un campanile svetta come indice
    della mano di un dio, che ama
    e piange sulla nostra fragilità.
    Di tutto questo nulla importa al sole:
    la rosa fiorisce a primavera,
    ride sui campi la gialla margherita,
    occhieggia il rosso papavero.
    Tra le nuvole se la spassa
    il vento e fischiettando passa,
    ignorando confini e dogane.

    Commenti

    Potrebbero interessarti