Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Ai monti dell'Est

Ai monti dell'Est
il sole s'annuncia col sorriso dell'aurora
e a lungo li contempla prima
che la sua luce tutti li catturi.
Rassicura i monti dell'Ovest
per tutto il giorno, poi mantiene
la promessa di sceglierli
come felici amici per la notte.
Da sempre un presentimento
confuso avvertono gli esseri
che popolano i boschi e le rocce intorno.
Quando le ombre della sera si allungano,
persino le erbe e i piccoli fiori
trasaliscono spaventati. Timida
una lepre si chiude entro il suo covo
raspando un cespuglio, misteriose voci
si perdono nel folto del bosco.
Il notturno spazio lugubre inonda
il verso di un gufo. Un pettirosso
trema nel sonno, il primo chiarore
del giorno sognando alla ricerca di una bacca.
E' solo ogni essere nel bosco, quasi
sospende il respiro. E' solo ciascuno di noi.
Per un pezzo di strada le stelle
ci accompagnano, paurose, indicibilmente
lontane e tenere. Poi tramontano.
Stelle amabili e generose, perdonateci!
Dovete seguire le nuove creature
che si affacciano alla vita.
Così lasciate soli noi tutti che come marinai
lottiamo tra le onde del mare in burrasca.