Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
A battimuro

Si giocava a battimuro

al crepuscolo.

E le nostre grida erano coro

alle campane della chiesa 

di San Francesco fin dai primi

rintocchi dell'Ave Maria.

Sapevamo che sopra le nostre

teste, dietro le sbarre

delle celle, ci guardavano.

Ma noi, fatti sempre più irosi

dal gioco che divideva

i nostri cuori, celavamo

compassione e curiosità

continuando a scalciare

fino all'ultimo filo di luce.

Si tornava a casa correndo,

non era ancora tempo

di mettere radici nella oscurità

della notte.

Potrebbero interessarti