Login

Pin It

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Novembre

Che possono dire di noi

i nostri morti dal loro freddo

marmo, se non commiserarci.

A loro abbiamo a lungo

rimproverato di averci lasciato

un mondo senza giustizia né pace,

dilapidato d’aria e di chiare acque.

Crediamo nella pace universale,

in principi di fratellanza e solidarietà,

solennemente trascritti su trattati

quasi eternati in tavole di pietra.

E il mondo è in fiamme.

Pin It

Commenti