Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

mammabambino
Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Non sei rimasta che tu

Un bimbo appena nato
non ha una vita senza memoria.
Ha memoria del sangue della madre,
della sua voce, dei suoi canti
e dei suoi pianti, del mare del suo ventre.
Quel bimbo impara a fissare
la luce dei suoi occhi e a sorridere,
soffocato di gioia
tra i lunghi capelli corvini.
Resta incollato al cuore e alla pelle
della madre, come umida caramella
alla sua carta, finché, veliero
sospinto dal vento verso l'orizzonte,
si stacca dal porto sicuro.
Vicina la sera, a volte, ha dinanzi a sé
volti sorridenti, occhi aperti
su un mondo scomparso, rami carichi
di fiori che hanno dato frutti ora dispersi.
Di tutti quei volti nella foto
ingiallita dal tempo, non sei rimasta che tu,
bimba in fasce, in braccio a nostra madre.
E tu hai passato già da tempo gli ottanta anni!

A Maria