Login

Poesia di Vincenzo Fiaschitello Mia parola
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Mia parola

Mia parola,

ti ha forse ingravidata

il seme della violenza?

Permettimi di navigare

nella tua essenza.

Tu hai per compagno

il povero che spesso sale invano

amare scale per il pane quotidiano;

il pazzo che ti usa e abusa

nella sua sana follia;

l'infelice che la felicità insegue

nella terra sventrata che chiama bella;

il peccatore che implora il perdono

e resta nel suo male;

l'innamorato che vuole il cuore

della fanciulla e fugge via;

il poeta che sulla carta ti inchioda

e spera che qualcuno oda

il tuo lamento.

Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti