Poesia di Vincenzo Fiaschitello L'odore della bruna terra
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
L'odore della bruna terra

La luce penetra nell'ombra

e inonda della sua plenitudine

ogni angolo della stanza.

Ti sciogli da un sapere radicato

nei secoli e ti allontani dalla sorgente

dell'essere, dove finora si è abbeverata

la tua anima come tranquilla puledra 

di un cielo sicuro.

Ma di quale nientità mi parli? Dal nulla

veniamo e verso il nulla corriamo?

Non temere, chiunque si approssima

a un mondo sconosciuto riceve

segnali e altissimi silenzi in sterminati spazi.

Quel pensiero inquieto, che scorre

come polla sotterranea e lungo la via

emerge e s'infossa, è destinato

ora a rattristarti e a sorprenderti,

ora a svegliarti da un sonno secolare.

L'odore della bruna terra ti attrae

senza livore, né ingannevoli suoni.

A lei porti solamente ansia di nulla

o sogno di eternità?

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello