Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
L'aurora

Se l'insonnia ti attanaglia

non vedi l'ora che giunga

l'aurora. Ma che canaglia

è il mondo -dice quella-

sempre a illuminare lo stesso

male, io non ci sto! Stavolta

svolto dietro le colline,

mi copro il volto e tardo

ancora di più ad arrivare.

Arrossisce l'aurora: per rabbia?

per vergogna? Poi, per inalterato

amore per la terra e i suoi viventi,

disarma la sua ira, addolcisce

il suo aspetto, da sé allontanando

il velo delle nubi, teneramente

strizzando l'aria mattutina

fa vibrare la sua luce sulle cime

dei monti e nelle valli.

Commenti

Potrebbero interessarti